Matera Cambia - Movimento Politico per Matera ISCRIVITI
HOME       CONTATTI  
MATERA CAMBIA!      PROGRAMMA PER MATERA      MEDIA E INFORMAZIONI    
         
 
PROGRAMMA PER MATERA
Il Programma > Politiche Sociali
 
 
Il Programma
Politiche Sociali
Partecipazione e trasparenza
Qualitą della vita
Attivitą produttive
Efficienza amministrativa
Gestione del territorio
Cultura e innovazione
Beni Culturali e turismo
 
Iscriviti alla newsletter ISCRIZIONE NEWSLETTER
Invia questa pagina ad un amico INVIA QUESTA PAGINA
Cerca nel sito CERCA NEL SITO
 
 
Politiche Sociali
Aiutare concretamente le famiglie e le persone colpite dalla crisi: il Comune può e deve intervenire.

La crisi economica sta mettendo in gravissime difficoltà persone, nuclei familiari ed imprese. Sempre più famiglie materane sono precipitate al di sotto della soglia di povertà assoluta. Il Comune, istituzione dello Stato più vicina ai cittadini, deve essere capace di intervenire con urgenza in aiuto di famiglie ed imprese con misure concrete e di immediata realizzazione per contrastare il pericolo di nuove marginalità sociali.
Matera Cambia ritiene improrogabili i seguenti interventi, da concretizzare anche attraverso la cooperazione - e la stipula di un “Patto Anticrisi” - con le altre Istituzioni (Provincia e Regione) ed i rappresentanti e le associazioni professionali e delle forze economiche, professionali, sindacali e sociali della città:

Interventi sociali a favore delle fasce più deboli
Concessione di un contributo economico una tantum finalizzato al pagamento di affitto/mutuo e/o utenze e l’esenzione dal pagamento della TARSU per i nuclei familiari maggiormente colpiti dalla crisi. Potranno beneficiare del contributo i nuclei familiari residenti nel Comune che si sono ritrovati in una delle seguenti condizioni: lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato con imprese che hanno perso il lavoro (licenziati, in mobilità indennizzata o giuridica, con indennità di disoccupazione o senza requisiti per l’indennità); lavoratori dipendenti da imprese con contratto a tempo indeterminato in cassa integrazione e in mobilità; lavoratori dipendenti da imprese per i quali è stata definita una riduzione dell’orario di lavoro e quindi di retribuzione; lavoratori parasubordinati (c.d. a progetto in monocommittenza; ovvero che lavorano per un solo datore di lavoro) che hanno perso il lavoro alla scadenza contrattuale.

Contributi
Concessione di contributi per:
- il pagamento dei canoni di locazione per l’anno 2010, ad integrazione del contributo già previsto; tanto in considerazione del fatto che l’alta incidenza del canone di affitto sull’economia domestica compromette condizioni di vita dignitose a consistenti fasce della popolazione;
- bonus per il terzo figlio;
- ragazze madri ovvero donne che vivono da sole con figli minori;


Altre misure di sostegno alle persone ed alle famiglie
- Esenzione dalla Tarsu per gli anziani con Isee pari o inferiore a 7500 euro;
- innalzamento del parametro minimo dell’Isee; il che significa che un numero maggiore di cittadini potrà accedere ad una serie di benefit e servizi assistenziali offerti dal Comune;
- i nuclei monoreddito il cui capofamiglia dovesse perdere il posto di lavoro avranno l’esonero totale della retta dell’asilo nido e della mensa scolastica, mentre la riduzione sarà del 50 per cento in caso di cassa integrazione.
- grazie anche al contributo di altri enti e fondazioni, costituzione di un fondo che andrà a beneficio proprio delle famiglie in difficoltà a causa della perdita del posto di lavoro;
 
     
  www.materacambia.it